‘John Pascoe segue nelle orme dei grandi scenografi del novecento, ideando e realizzando la messa in scena, disegnando le scenografie e i costumi e dirigendo gli artisti...’
Opera Warhorses, marzo 2013 Entra nel sito
John Pascoe - Enter Site
Benvenuti nel sito del regista e scenografo d’opera John Pascoe. Per produzioni passate, andate a portfolio.
lavori recenti
  • Nel settembre del 2016 è andata in scena la prima di ‘Italia, Un Sogno’, diretto e concepito da John Pascoe per mostrare i talenti del tenore superstar Vittorio Grigòlo. Con video ad alta definizione e schermi a LED, un insieme completo di orchestra, coro e attori, la produzione è uno sfarzoso inno all’Italia, utilizzando eventi storici e artistici come scenari per alcune delle arie e alcuni dei duetti e dei cori più amanti nel mondo. Dopo una prima di successo al Teatro Filarmonico di Verona, la produzione è andata in tour con spettacoli in altre otto città. Sono previste altre date per l’Arena Civica di Milano (6 luglio), il Foro Italico di Roma (19 luglio) e altre grande arene.
 
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
  • Slide thumbnail
 
Italia, Un Sogno
CitySound & Events, 2016
‘”Italia, Un Sogno” ha raggiunto lo scopo di rinnovare la vecchia formula del concerto lirico rendendola attraente anche per il pubblico dei non esperti e delle nuove generazioni.’
Giornale di Brescia
Atto 1 sc ix. Vittorio Grigòlo, come un ufficiale del Risorgimento guida la lotta contro gli austro-ungarici. (Verdi: Il Trovatore, 'Di quella pira')
foto: Giovanni Daniotti
home-page_16
Italia, Un Sogno
CitySound & Events, 2016
“Vittorio Grigòlo ha il giusto fascino, il carisma naturale e il talento della recitazione. Quello che più conta è evidentemente il suo modo «italiano» di cantare, dal tono giovanile e brillante, con la spontaneità e l’innata eleganza che crea nell’ascoltatore l’impressione di sentire anche i brani più famosi come fosse la prima volta”
Giornale di Brescia
Atto 1 sc ix. Vittorio Grigòlo, come un ufficiale del Risorgimento guida la lotta contro gli austro-ungarici. (Verdi: Il Trovatore, 'Di quella pira')
foto: Giovanni Daniotti
home-page_17
Italia, Un Sogno
CitySound & Events, 2016
‘Il regista e scenografo John Pascoe con maestria ha saputo mettere in piedi uno spettacolo coinvolgente che rivoluziona il linguaggio dell’Opera’
La Provincia di Cosenza
Atto 2 sc iii. Vittorio Grigòlo nei panni di un ufficiale dell’aviazione americana e i partigiani lottano contro i nazi-fascisti. (Verdi: Rigoletto, 'La donna è mobile')
photo: Giovanni Daniotti
home-page_18
Italia, Un Sogno
CitySound & Events, 2016
“Between innovative stage direction, costumes and a cast of 50 artists, the evening passed swiftly. The public didn’t want to leave!”
Il Giorno
Act 1 sc vi. Casanova in Venice, the eighteenth century. Guests arrive at a palace in Venice. (Rondo Veneziano)
photo: Giovanni Daniotti
home-page_19
Italia, Un Sogno
CitySound & Events, 2016
‘L’impaginazione e la loro messa in scena erano davvero sorprendenti e non prive di forte suggestione’
Giornale di Brescia
Atto 1 sc ii: Roma antica. Imperatore romano, Vittorio Grigòlo; la ragazza nei suoi bracci, Anna Olkhovaya; 'la donna in rosso', Marta Ossoli. (Verdi: Rigoletto, 'Questa o quella')
foto: Giovanni Daniotti
home-page_20
Italia, Un Sogno
CitySound & Events, 2016
‘Un evento pop che racconta la storia del’Italia attraverso le arie piu’ famose’
La Reppublica
Atto 1 sc i. Un tenore giovani e famoso arriva sul una spiaggia italiana, e e1 stato richieste per qualche ‘selfie’ di qualche ‘fan’ (Laura Locatelli). Sua ragazza, ‘Italia’ (Mihaela Marcu, vestito in bianco) sta osservando da vicino.
foto: Giovanni Daniotti
home-page_21
Don Giovanni
Concerto.net, aprile 2011
‘La produzione di John Pascoe è una meraviglia. Il più grande complimento è venuto da numerosi spettatori alla loro prima opera che hanno detto di non aver mai pensato che un’opera potesse essere così appassionante.’
Washington National Opera, 2012
Ildar Abdrazakov come Don Giovanni nella produzione della Washington National Opera 2012; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Scott Suchman
hp-1
Don Giovanni
Washington National Opera, 2012
‘Se ci fosse bisogno di una conferma inequivocabile perché la Washington National Opera continui a produrre la grande opera classica come parte della sua missione, allora la troviamo nella produzione di Pascoe del Don Giovanni.’
DC Theater Scene, Sept 2012
Ildar Abdrazakov e Barbara Frittoli (in primo piano) nella produzione 2012 di Don Giovanni della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Scott Suchman
hp-2
Don Giovanni
Washington National Opera, 2012
‘Il regista inglese John Pascoe riesce a fare tutto davvero “a puntino”. Aiuta il fatto che quest’uomo è un triplo ingegno. Ha anche disegnato le scene e i costumi … Pascoe sapeva cosa voleva trasmettere con questa storia e queste persone. E ci è riuscito in pieno.’
DC Theater Scene, settembre 2012
Barbara Frittoli come Donna Elvira produzione 2012 di Don Giovanni della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe.
foto: Scott Suchman
hp-3
Don Giovanni
Washington National Opera, 2007
‘Mozart incontra Matrix nella rivisitazione postmoderna del regista, scenografo e costumista John Pascoe di un Don Giovanni sexy e sorprendente.’
Out magazine, settembre 2007
Morris Robinson come il Commendatore e Erwin Schrott come Don Giovanni nella produzione 2007 della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe.
photo: Karin Cooper
hp-4
Manon Lescaut
Washington National Opera, 2013
‘Il revival della produzione di John Pascoe non ha deluso. La creazione elegante di Pascoe vanta tutto ciò che un’avvincente produzione di una opera tradizionale può offrire.’
Bachtrack.com, marzo 2013
Kamen Chanev come Des Grieux nella produzione 2013 di Manon Lescaut della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Scott Suchman
hp-5
Manon Lescaut
Washington National Opera, 2013
‘Un trionfo per Patricia Racette in una produzione da non perdere … la visione innovativa di Manon di Pascoe prende vita con sfarzose scenografie e costumi riccamente dettagliati che esaltano e rafforzano le emozioni sul palcoscenico.’
DC Metro Theater Arts, marzo 2013
Patricia Racette come Manon nella produzione 2013 di Manon Lescaut della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Scott Suchman
hp-6
Manon Lescaut
Washington National Opera, 2013
‘Nel secondo atto, una massiccia colonna si apre come un immenso scrigno per rivelare la material girl per eccellenza fasciata in un abito sfavillante … Dietro di lei, un cielo barocco riempie lo sfondo del palcoscenico in un turbinio di nubi vorticose e putti angelici. Oh mamma, oh Manon!’
DC Theater Scene, marzo 2013
Patricia Racette come Manon Lescaut nella produzione 2013 della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Scott Suchman
hp-7
Manon Lescaut
Washington National Opera, 2013
‘Pascoe cattura l’atmosfera di ogni atto con una ben distinta tavolozza di colori e tonalità che riflette lo stato d’animo interiore del personaggio centrale. Le sue scelte diventano sempre più audaci e vincenti con ogni atto … Nel quarto atto, il rosso del fondale evoca una fusione tra un paesaggio wagneriano e una scena dal Falò delle vanità. Le colonne e i piedistalli sono ancora riconoscibili, ma giacciono oramai spezzati su un fianco, relitti di una civiltà implosa.’
DC Theater Scene, marzo 2013
Patricia Racette come Manon e Kamen Chanev come Des Grieux nell’atto IV della produzione 2013 di Manon Lescaut della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Scott Suchman
hp-8
Lucrezia Borgia
San Francisco Opera, 2011
‘La produzione di Pascoe rappresenta un contributo straordinario al revival donizettiano, offrendo una visione oltremodo raffinata della teatralità … ancora nascosta perfino agli amanti del XX secolo di questa opera.’
Opera Warhorses, novembre 2008
Renée Fleming come Lucrezia Borgia e Vittorio Grigolo come Gennaro nella produzione 2008 della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Cory Weaver
hp-9
Lucrezia Borgia
San Francisco Opera, 2011
‘Un elemento fondamentale del successo di questa produzione è che si tratta di una cosiddetta “opera d’arte totale”. Sia la regia, che le scenografie e i costumi sono stati affidati alle capacissime mani dell’ammirevole John Pascoe.’
Opera Today, novembre 2008
Renée Fleming come Lucrezia Borgia e Vittorio Grigolo come Gennaro nella produzione 2008 di Lucrezia Borgia della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Karin Cooper
hp-10
Lucrezia Borgia
Washington National Opera, 2008
‘Trovando abbondante giustificazione nel libretto per una sotto-trama gay, Pascoe la estrae abilmente per fornire una dimensione inedita ai personaggi segnati dalla sorte, che si baciano nella penombra e parlano di scappare via insieme, prima che la maledizione dei Borgia li travolga.’
Baltimore Sun, novembre 2008
Vittorio Grigolo come Gennaro e Kate Aldridge come Maffio Orsini nella produzione 2008 di Lucrezia Borgia della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Karin Cooper
hp-11
Lucrezia Borgia
Washington National Opera, 2008
‘Pascoe ha affinato la storia della lotta per il potere tra il duca e la duchessa della Ferrara rinascimentale … Nelle mani di Pascoe, i dettagli della trama si dipanano, offrendo una rappresentazione drammatica notevolmente coesa.’
Opera Warhorses, Dec 2011
Renée Fleming come Lucrezia Borgia e Vittorio Grigolo come Gennaro nella produzione 2008 di Lucrezia Borgia della Washington National Opera; regia, scenografie e costumi di John Pascoe
foto: Karin Cooper
hp-12
‘Gian Carlo Menotti rivive nella nuova produzione di The Medium … Al regista, scenografo e costumista di fama mondiale John Pascoe il merito di aver dato vita a questa storia.’
Charleston City Paper, June 2011
hp-15